Bonus Mobili 2018

Il Bonus Mobili è stato prorogato fino al 31 dicembre 2018.

Requisito fondamentale: l'agevolazione è stata prorogata dalla recente legge di bilancio anche per gli acquisti che si effettueranno nel 2018, ma potrà essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato a partire dal 1° gennaio 2017.

 

Bonus mobili cos'è?

Che cos’è il bonus mobili? Il bonus mobili, è l’agevolazione fiscale, confermata anche nel 2018, insieme agli altri bonus casa 2018 ed il nuovo bonus verde 2018, fatta eccezione del bonus mobili giovani coppie, ormai cancellato da un anno, che consente a chi effettua una ristrutturazione dell’immobile nel 2017 di potersi detrarre dalle tasse oltre le spese per effettuare i lavori edili, anche quelle sostenute per acquistare gli arredi, mobili ed elettrodomestici.

Le spese dei mobili per essere detraibili, devono essere effettuate a partire al 1° gennaio 2018.

Per maggiori informazioni leggi la pratica guida bonus mobili Agenzia Entrate.

Ricordiamo inoltre che chi possiede i requisiti per fruire del bonus mobili 2018 ha diritto alla detrazione Irpf del 50% delle spese sostenute per un massimo di 10.000 euro, per cui su una spesa di 8.000 euro totali, si ha diritto a detrarre 4.000 euro da dividere in 10 quote di pari importo.

Ricordiamo che in base alle ultime notizie, è stata confermata la proroga bonus mobili 2018 Legge di Bilancio, per cui la detrazione sarà fruibile per tutto il 2018. Alle luce di questa novità, andiamo a vedere come funziona il bonus mobili 2018, a chi spetta e i requisiti.

 

Bonus mobili 2018 come funziona?

Il bonus mobili 2018 funziona così: il contribuente, effettua nel 2017 una serie di interventi agevolabili con il bonus ristrutturazione.

Per il fatto di aver eseguito tali lavori, ha diritto anche a detrarre il 50% delle spese sostenute per cambiare l’arredamento di casa, o di una parte comune del condominio, per un massimo di spesa pari a 10.000 euro. Nel bonus mobili, vi rientrano quindi le spese di acquisto di nuovi: mobili, grandi elettrodomestici e arredi.

 

Bonus mobili 2018 come ottenerlo?

Per ottenere il bonus e fruire della detrazione, occorre dividere in 10 quotedi pari importo, la detrazione totale spettante.

Ciò significa che il contribuente beneficiario del bonus mobili, ha diritto a sottrarre 1 quota ogni anno dall’Irpef tramite 730 e modello Redditi, ex Unico. In particolare, ogni quota, va dichiarata ogni anno nella dichiarazione dei redditi a cominciare da quella successiva all’anno in cui si sono sostenute le spese. Per cui nel 730 o Unico del 2019, si iniziano a dichiarare le spese sostenute nel 2018.

 

Bonus mobili 2018 come pagarlo?

Le spese del bonus mobili, secondo l'interpretazione fornita dall’Agenzia delle Entrate nella circolare 7/E/2016, possono essere pagate tramite: bonifico parlante, bonifico bancario o postale ordinario; carte di credito o carte di debito.

Non è consentito, invece, effettuare il pagamento mediante assegni bancari, contanti o altri mezzi di pagamento.


» Torna all'elenco delle news

Newsletter

Iscriviti adesso alla newsletter di GardiniStore, verrai sempre aggiornato sulle offerte e le novità in arrivo.

Commenti

Sergio

Scritto da Sergio 04/03/2016 Ho acquistato un letto tipo “Secret orizzontale (SECRET2006ORIZZB)” con materasso memory. Professionalità e cortesia del Sig..Daniele. Per la ricezione di tale...

Marco

Azienda seria prodotto conforme alla descrizione inballo perfetto quindi la consiglio per eventuali acquisti.

Michele

È stato un piacere acquistare da voi! Professionalità e cortesia al top! Sono rimasto contento e impressionato per gli imballaggi, eseguiti a regola d'arte per una spedizione in totale sicurezza!...